L'associazione privata di fedeli è formata da battezzati che esercitano il loro proposito di fede in forma privata, secondo le modalità previste dai loro statuti e regolamenti. Si differenzia da un'associazione pubblica in quanto quest'ultima ha richesto ed ottenuto una approvazione ufficiale dalla Chiesa.

Par fare un esempio semplice, tra i due tipi di associazioni c'è la stessa differenza cha passa tra una famiglia che si riunisce a pregare nella propria casa, che possiamo chiamare Chiesa domestica, e la comunità religiosa che pratica i suoi riti nella Chiesa consacrata.

L'Istituto Sales esercita la sua attività di psicoterapia e di crescita psicospirituale mediante l'azione concreta di laici che operano nel mondo. Ciò premesso, tutte le attività liberamente esercitate dall'associazione, secondo i propri scopi e finalità, in nessun caso può essere in contrasto con gli insegnamenti e gli ideali della Famiglia Salesiana (SDB, FMA, ASSCC) e del Progetto di Vita Apostolica (PVA).

Sono invitati a fare parte dell’Associazione Privata di Fedeli coloro che cercano di vivere, nel concreto della loro vita, la consapevolezza dell’essere già amati e quindi capaci di amare: questo orientamento trova un possibile ausilio nel cammino psicospirituale di crescita interiore.

È opportuna una distinzione, non pregiudizievole ma con dei confini chiari, tra l’attività di psicoterapia e meditazione, integrata con la spiritualità, e quella delle persone che praticano la religione con i suoi riti.

Il desiderio del buon andamento di tutte le attività e la benedizione di coloro che pregano sono comunque rivolti a tutti gli operatori e i partecipanti delle diverse attività senza alcuna distinzione.

 

Coloro che fossero interessati ad aderire all’Associazione Privata di Fedeli (Amici Spirituali) saranno i benvenuti. L’accoglienza è subordinata alla conoscenza della persona ed all’approvazione da parte del gruppo di coordinamento. Unica condizione richiesta è avere ricevuto il Battesimo.

Per poter aderire all’Associazione Privata di Fedeli (Amici Spirituali) è necessario manifestarne l’intenzione, così da avere l’opportunità di condividerne le modalità di funzionamento e l’organizzazione interna. La “candidatura” sarà valutata dal moderatore e da un altro fedele scelto fra coloro che hanno già formulato la promessa. Il proposito verrà poi condiviso con il gruppo degli Amici Spirituali nella prima occasione utile. Le impressioni ed i contenuti dell’incontro verranno portati al gruppo e la richiesta potrà così essere discussa ed eventualmente approvata.

Nel caso in cui l’ingresso nell’Associazione non venisse ritenuto opportuno in quel momento, saranno spiegate le motivazioni alla persona interessata.